바로가기 메뉴
메인메뉴 바로가기
본문 바로가기

금주 교황님 말씀 중에

Holy Father's Speech

프란치스코 교황님, 유흥식 대주교와 반 루이 윤 대주교를 새 추기경에 임명, 축하를 드립시다. 한국천주교회 영광입니다.!

글 : Msgr. Byon

  • 트위터
  • 페이스북
  • 기사목록
  • 프린트하기
  • 스크랩
프란치스코 교황님께서는 이번에 유흥식 대주교와 반 루이 윤 대주교를 새 추기경에 임명하셨읍니다. 축하를 드립시다. 평신도들의 순교 한국천주교회 영광입니다.! 한국 순교선조들에게 찬미와 영광을 드립시다 !

이제 머지 않아 반세기가 흘러가기 전에, 순교자들의 피로 물든 거룩한 땅, 우리 성지 한국에서 태어난 순교자들의 피를 물려받은 거룩한 사제들 중에 앞으로 로마 교황의 출현이 어렵지 않게 예견됩니다. 우리 모두 지금부터 옷깃을 여미고, 마음을 가다듬어, 천상 순교 선조들에게 찬미와 기뿜을 드리는 신앙생활을 재다짐합시다.

지금 정치,경제의 태풍이나 코로나 바이러스 같은 역병의 돌풍으로 적지 않은 교우들이 천주교회 신앙인이라기보다도 천주교회 회원에 불과한 미적지근한 반쪽 신자들이 없지 않습니다. 용기를 냅시다. 특히 오늘날 방대한 국토를 가지고 있는 소련이나 중공 같은 대강국들일수록 영토확장에 천문학적 재정과 무자비한 무력을 사용하고 있지만, 강대국들도 대국의 영토확장이나 정부의 재정 확대를 위한 국가경제발전만이 국가존립의 유일한 목적으로 흔히들 오인하고 있읍니다.

사실 지금 Ukraina와 Russia의 참혹한 전쟁에 NATO와 EU 뿐아니라, USA, 더욱이 Taiwan과 Red Chaina, 북한과 UN 그리고 USA, 모두가 3차 세계대전으로 휘말려듫어가고 있으나, 사실상 무신론 공산주의와 자유민주주의 간의 투쟁으로, 핵무기 신앙이 해결할 수 있는 문제는 아닙니다. 순교자들의 천주 신앙으로만 풀어나갈 수 있는 위급한 상항입니다. 교황님과 함께 전 세계 만민이 겸손하게 반성하고 회개하도록 기도합시다. - Msgr. Peter Byon of Servant Hall of Msgr. Byon-


로마 프란치스코 교황님,

유흥식  대주교반 루이 윤 대주교를 새 추기경에 임명, 축하를 드립시다 ! 

유흥식 대주교는 전 대전 교구장 출신으로 현 성직자성 장관 재직 중이며,
반 루이 한국 성 윤 대주교는 전 한국 살레시오회 선교사로 봉직하다가 벨지움의 헨트 교구장 대주교로 재직 중 현재 은퇴 중이었다.  
  1. S.E.R. Mons. Lazzaro You Heung-sik – Prefetto della Congregazione per il Clero.
  2. S.E.R. Mons. Lucas Van Looy, S.D.B., - Arcivescovo Emerito di Gent (Belgio).
Annuncio di Concistoro il 27 agosto per la creazione di nuovi Cardinali, 29.05.2022


Parole del Santo Padre

Brevi cenni biografici dei Cardinali che saranno creati

 

Nel corso del Regina Caeli di oggi, Solennità dell’Ascensione, il Santo Padre Francesco ha annunciato un Concistoro per la creazione di nuovi Cardinali:

 

Parole del Santo Padre

Lunedì e martedì 29 e 30 agosto si terrà una riunione di tutti i Cardinali per riflettere sulla nuova Costituzione apostolica Praedicate Evangelium; e sabato 27 agosto terrò un Concistoro per la creazione di nuovi Cardinali. Ecco i nomi dei nuovi Cardinali:

  1. S.E.R. Mons. Arthur Roche - Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.
  2. S.E.R. Mons. Lazzaro You Heung-sik – Prefetto della Congregazione per il Clero.
  3. S.E.R. Mons. Fernando Vérgez Alzaga, L.C., – Presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano e Presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano.
  4. S.E.R. Mons. Jean-Marc Aveline - Arcivescovo Metropolita di Marseille (Francia).
  5. S.E.R. Mons. Peter Ebere Okpaleke - Vescovo di Ekwulobia (Nigeria).
  6. S.E.R. Mons. Leonardo Ulrich Steiner, O.F.M., - Arcivescovo Metropolita di Manaus(Brasile).
  7. S.E.R. Mons. Filipe Neri António Sebastião do Rosário Ferrão - Arcivescovo di Goa e Damão (India).
  8. S.E.R. Mons. Robert Walter McElroy – Vescovo di San Diego (U.S.A)
  9. S.E.R. Mons. Virgilio do Carmo da Silva, S.D.B., – Arcivescovo di Díli (Timor Orientale).
  10. S.E.R. Mons. Oscar Cantoni - Vescovo di Como (Italia).
  11. S.E.R. Mons. Anthony Poola - Arcivescovo di Hyderabad (India).
  12. S.E.R. Mons. Paulo Cezar Costa - Arcivescovo Metropolita dell’Arcidiocesi di Brasília (Brasile).
  13. S.E.R. Mons. Richard Kuuia Baawobr, M. Afr., - Vescovo di Wa (Ghana).
  14. S.E.R. Mons. William Seng Chye Goh - Arcivescovo di Singapore (Singapore).
  15. S.E.R. Mons. Adalberto Martínez Flores - Arcivescovo Metropolita di Asunción (Paraguay).
  16. S.E.R. Mons. Giorgio Marengo, I.M.C., – Prefetto Apostolico di Ulaanbaatar (Mongolia).

Insieme ad essi unirò ai membri del Collegio Cardinalizio:

  1. S.E.R. Mons. Jorge Enrique Jiménez Carvajal - Arcivescovo Emerito di Cartagena (Colombia).
  2. S.E.R. Mons. Lucas Van Looy, S.D.B., - Arcivescovo Emerito di Gent (Belgio).
  3. S.E.R. Mons. Arrigo Miglio - Arcivescovo Emerito di Cagliari (Italia).
  4. Rev.do Padre Gianfranco Ghirlanda, S.I., – già Rettore della Pontificia Università Gregoriana.
  5. Rev.do Mons. Fortunato Frezza – Canonico di S. Pietro.

Preghiamo per i nuovi Cardinali, affinché, confermando la loro adesione a Cristo, mi aiutino nel mio ministero di Vescovo di Roma per il bene di tutto il Santo Popolo fedele di Dio.

 

Brevi cenni biografici dei Cardinali che saranno creati

 

1. S.E.R. Mons. Arthur Roche - Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.

È nato a Batley Carr, nella diocesi di Leeds, il 6 marzo 1950. Ha compiuto gli studi a Christleton Lodge a Chester e, poi, al Collegio Inglese di Valladolid, Spagna. È stato ordinato sacerdote il 19 luglio 1975 per la diocesi di Leeds.

Dopo tre anni di ministero come vicario parrocchiale a Barnsley, è diventato Segretario del Vescovo di Leeds, S.E. Mons. Gordon Wheeler. Allo stesso tempo è stato anche cappellano della St. John Bosco School a Leeds e vice cancelliere della diocesi. Ha coordinato la visita del Santo Padre Giovanni Paolo II a York nel 1982. Per sei anni ha lavorato come vicario parrocchiale della cattedrale e, poi, è diventato parroco della parrocchia St Wilfrid a Leeds.

Nel 1991 è stato inviato a Roma per proseguire gli studi alla Pontificia Università Gregoriana, dove ha ottenuto la licenza in teologia spirituale. Per quattro anni ha svolto l’incarico di Direttore Spirituale al Venerabile Collegio Inglese a Roma. Dal 1996 fino alla sua nomina episcopale è stato Segretario Generale della Conferenza Episcopale d’Inghilterra e Galles.

Eletto Vescovo titolare di Rusticiana ed Ausiliare di Westminster il 12 aprile 2001, ha ricevuto la consacrazione episcopale il 10 maggio successivo. È stato anche Presidente del Department of Pastoral Affairs di Westminster.

Il 16 luglio 2002 il Beato Giovanni Paolo II lo ha nominato Vescovo Coadiutore di Leeds (Inghilterra), ed è succeduto per coadiutura il 7 aprile 2004.

Il 26 giugno 2012 il Papa Benedetto XVI lo ha designato come Segretario della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti elevandolo in pari tempo alla dignità di Arcivescovo.

Il 27 maggio 2021 il Santo Padre Francesco lo ha nominato Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti

L’ 11 dicembre 2021 fu scelto come membro della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli

 

2. S.E.R. Mons. Lazzaro You Heung-sik – Prefetto della Congregazione per il Clero.

È nato nel 1951 e ordinato sacerdote per la diocesi di Daejeon, diventando coadiutore nella stessa diocesi nel 2003 e due anni dopo ne ha assunto la guida.È stato a capo del Comitato per la Pace della Conferenza Episcopale coreana e si è recato quattro volte nella Corea del Nord, tenendo ben presente nel cuore la preghiera e la speranza della pace e della riconciliazione nella penisola coreana.

Nell’agosto del 2014, S.E. Mons. Lazzaro You Heung-sik ha accolto il Santo Padre Francesco nella diocesi di Daejeon, in occasione della 6Giornata dei Giovani dell’Asia.

Nell’ottobre 2018, ha partecipato - chiamato dal Papa - all’Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi per i Giovani.

Nominato l'11 giugno 2021 da Papa Francesco Prefetto della Congregazione per il Clero, nella Solennità del Sacro Cuore di Gesù, gli è stato conferito in pari tempo il titolo di Arcivescovo-Vescovo emerito di Daejeon.

L’11dicembre 2021 fu scelto come membro della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli.

 

3. S.E.R. Mons. Fernando Vérgez Alzaga L.C. – Presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano e Presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano.

È nato a Salamanca (Spagna), il 1° marzo 1945. Il 25 dicembre 1965 ha emesso la professione perpetua nella Congregazione dei Legionari di Cristo ed è stato ordinato sacerdote il 26 novembre 1969.

Ha conseguito la licenza in Filosofia e Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e il diploma della Scuola d’Archivista presso l’Archivio Segreto Vaticano.

Il 1° agosto 1972 ha iniziato il servizio presso la Santa Sede nella Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica; nell’aprile 1984 è stato trasferito al Pontificio Consiglio per i Laici; nel giugno 2004 è stato nominato Capo Ufficio dell’Ufficio Internet della Santa Sede; infine, il 10 gennaio 2008, è stato nominato Direttore della Direzione delle Telecomunicazioni dello Stato della Città del Vaticano.

Il 30 agosto 2013 è stato nominato Segretario Generale del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano e il 15 ottobre dello stesso anno è stato elevato alla dignità episcopale, assegnandogli la sede titolare vescovile di Villamagna di Proconsolare.

Il 29 settembre 2020 è stato nominato Membro della Commissione di Materie Riservate.

L’8 settembre 2021 il Santo Padre lo ha nominato Presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano e Presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, conferendogli in pari tempo il titolo personale di Arcivescovo.

 

4. S.E.R. Mons. Jean-Marc Aveline - Arcivescovo Metropolita di Marseille (Francia).

È nato il 26 dicembre 1958 a Sidi Bel Abbès (diocesi di Oran, in Algeria). Dopo gli studi secondari al Lycée Thiersdi Marsiglia, nel 1977 è entrato nel Seminario interdiocesano di Avignon dove ha seguito il primo ciclo di Teologia, e poi al Séminaire des Carmes di Parigi, svolgendo gli studi teologici presso l’Institut Catholique, ottenendo nel 2000 il Dottorato in Teologia. Possiede anche una Licenza in Filosofia presso l’Université Paris I et Paris IV Sorbonne.

È stato ordinato sacerdote il 3 novembre 1984 per l’Arcidiocesi di Marsiglia.

Dopo l’ordinazione, ha ricoperto i seguenti incarichi ministeriali: Professore di teologia e Direttore degli studi del Seminario interdiocesano a Marsiglia e Membro dell’équipe pastorale della parrocchia Saint-Marcel a Marsiglia (1986-1991); Vicario Episcopale per la formazione permanente e Membro dell’équipe pastorale della parrocchia Saint-Pierre – Saint-Paul a Marsiglia (1987-2007); Responsabile del Service diocésain des vocations e Delegato diocesano per i seminaristi (1991-1996); Fondatore e Direttore dell’Institut de sciences et de théologie des religions di Marsiglia (ISTR) (1992-2002);. Direttore dell’Institut Saint-Jean, che diventerà nel 1998 Institut Catholique de la Méditerranée, polo associato alla Facoltà di Teologia di Lyon (1995-2013); Insegnante alla Facoltà di Teologia dell’Université Catholique de Lyon (1997-2007). Dal 2007 è anche Vicario Generale di Marseille.

Inoltre, dal 2008 al 2012 è stato Consultore presso il Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso.

Il 19 dicembre 2013 è stato eletto alla Chiesa titolare di Simidicca e nominato Vescovo Ausiliare di Marsiglia. Ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 26 gennaio 2014.

L’8 agosto 2019 il Santo Padre Francesco lo ha nominato Arcivescovo Metropolita di Marseille (Francia).

 

5. S.E.R. Mons. Peter Ebere Okpaleke - Vescovo di Ekwulobia (Nigeria).

È nato il 1° marzo 1963, ad Amesi, "Aguata Local Government Area", nello Stato di Anambra. Dopo aver frequentato le scuole locali, nel 1983 è entrato nel Bigard Memorial Major Seminary, a Ikot-Ekpene e Enugu, dove ha svolto i corsi di Filosofia e Teologia (1983-1992).

È stato ordinato sacerdote il 22 agosto 1992 ed incardinato nella Diocesi di Awka.

Dopo l’Ordinazione ha ricoperto i seguenti incarichi: 1992 – 1995: Segretario aggiunto del Vescovo e procuratore della residenza vescovile; 1993 – 1995: Membro, Aguata Local Goverment Education; 1995 – 1997: Studi superiori presso il CIWA, Port Harcourt; 1997 – 1999: Cappellano alla Nnamdi Azikiwe University, Awka, e Amministratore finanziario della Diocesi; 1999 – 2002: Studi superiori in Diritto Canonico a Roma, all’Università della Santa Croce; 2002-2011: Cancelliere della Diocesi di Awka, Segretario del Consiglio Pastorale Diocesano, Segretario del Consiglio Presbiterale e del Collegio dei Decani, Esaminatore Diocesano; dal 1995: Membro del Canon Law Society of Nigeria; dal 2002: Membro del Collegio dei Consultori; dal 2005: Membro del Comitato per la Creazione delle Diocesi; dal 2007: Giudice al Tribunale Inter-diocesano di Onitsha; dal 2011; Parroco di Sts. John and Paul Parish, Umubele, Awka. Il 7 dicembre 2012 il Papa Benedetto XVI lo ha nominato vescovo di Ahiara.

Il 5 marzo 2020, il Santo Padre Francesco lo ha nominato primo Vescovo della Diocesi di Ekwulobia

 

6. S.E.R. Mons. Leonardo Ulrich Steiner, O.F.M. - Arcivescovo Metropolita di Manaus(Brasile).

È nato il 6 novembre 1950 a Forquilhinha, Stato di Santa Catarina, nella diocesi di Criciúma (Brasile).

Ha emesso la professione religiosa nell’Ordine dei Frati Minori il 2 agosto 1976 ed è stato ordinato sacerdote il 21 gennaio 1978. Ha studiato Filosofia e Teologia presso i Francescani di Petrópolis; ha conseguito il Baccellierato in Filosofia e in Pedagogia presso la Facoltà Salesiana di Lorena. Ha ottenuto, presso la Pontificia Università Antonianum a Roma, la Licenza e il Dottorato in Filosofia. Dopo gli studi e un periodo come Viceparroco e Parroco, è stato Formatore in Seminario fino al 1986 e Maestro dei novizi dal 1986 al 1995.

Dal 1995 al 2003 è stato Professore di Filosofia e Segretario dell’Antonianum. Tornato in Brasile nel 2003, è stato Viceparroco della Parrocchia Bom Jesus nell’arcidiocesi di Curitiba, nonché Docente nella Facoltà di Filosofia Bom Jesus della medesima.

Il 2 febbraio 2005 è stato nominato Vescovo Prelato di São Félix ed ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 16 aprile successivo. Il 21 settembre 2011 è stato nominato Vescovo titolare di Tisiduo e Ausiliare di Brasilia.

Dal maggio 2011 a maggio 2019 ha svolto l’incarico di Segretario Generale della Conferenza Episcopale Brasiliana.

Il 27 novembre 2019 il Santo Padre Francesco lo ha nominato Arcivescovo Metropolita di Manaus (Brasile).

 

7. S.E.R. Mons. Filipe Neri António Sebastião do Rosário Ferrão - Arcivescovo di Goa e Damão (India).

È nato il 20 gennaio 1953 ad Aldona, Goa. Ha compiuto gli studi di Filosofia e quelli di Teologia nel Seminario di Poona.

Ha poi ottenuto la Licenza in Teologia Biblica nella Pontificia Università Urbaniana (1988) e la Licenza in Catechetica e Teologia Pastorale nell’Istituto Internazionale Lumen Vitae (Bruxelles - 1991).

Ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale il 28 ottobre 1979.

Nel corso del suo ministero sacerdotale ha svolto diversi incarichi: Vicario Parrocchiale a Salvador do Mundo (1979) a Chinchinim (1981-84); Prefetto e docente del Seminario Minore Nostra Signora a Saligao-Pilerne (1984-1986). Direttore diocesano del Centro per l’apostolato dei laici (1991-1994); Consultore ecclesiastico del St. Luke’s Medical Guild (1993-1994); Vicario Episcopale dell’Arcidiocesi di Goa.

Il 25 gennaio 1994 è stato nominato Vescovo titolare di Vanariona e Vescovo Ausiliare di Goa e Damão.

All'interno della Conferenza Episcopale ha svolto diversi incarichi: Presidente della Commissione di Giustizia, Pace e Sviluppo (1995); Presidente della Commissione dei Laici (1998-2002).

Il 16 gennaio 2004 Giovanni Paolo II lo ha nominato Arcivescovo di Goa e Damão con il titolo di Patriarca ad honorem delle Indie Orientali.

 

8. S.E.R. Mons. Robert Walter McElroy – Vescovo di San Diego (U.S.A).

È nato a San Francisco, California, nell’arcidiocesi omonima, il 5 febbraio 1954. Dopo aver frequentato il Saint Joseph Minor Seminary, ha ottenuto il Baccalaureato in Storia presso la Harvard University a Cambridge, Massachusetts (1975) e il Master in Storia presso la Stanford University a Palo Alto, California (1976). Ha compiuto gli studi ecclesiastici presso il Saint Patrick Seminary a Menlo Park, California. Poi ha ottenuto la Licenza in Teologia presso la Jesuit School of Theology a Berkeley, California (1985). Successivamente ha ottenuto il Dottorato in Teologia Morale presso l’Università Gregoriana a Roma (1986) e il Dottorato in Scienze Politiche presso la Stanford University (1989).

È stato ordinato sacerdote il 12 aprile 1980 per l’arcidiocesi di San Francisco.

Dopo l’ordinazione sacerdotale, ha svolto i seguenti incarichi: Vicario parrocchiale della Saint Cecilia Parish a San Francisco (1980-1982); Segretario personale dell’Arcivescovo John R. Quinn e Cerimoniere (1982-1985); Vicario Parrocchiale della Saint Pius Parish a Redwood City (1989-1995); Vicario Generale (1995-1997); Parroco della Saint Gregory Parish a San Mateo e Consultore arcidiocesano (1997-2010).

Nel 1996 è stato nominato Prelato d’Onore di Sua Santità.

Nominato Vescovo titolare di Gemelle di Bizacena ed Ausiliare di San Francisco il 6 luglio 2010, ha ricevuto la consacrazione episcopale il 7 settembre successivo.

Il 3 marzo 2015 il Santo Padre Francesco lo ha nominato Vescovo di San Diego (U.S.A.).

 

9. S.E.R. Mons. Virgilio do Carmo da Silva, S.D.B., – Arcivescovo di Díli (Timor Orientale).

È nato il 27 novembre 1967 a Venilale, nella diocesi di Baucau. Dopo le scuole primarie e secondarie dei Salesiani a Fatumaca, è entrato nella Società Salesiana di Don Bosco. Di seguito è stato inviato per studiare Filosofia e Teologia a Manila. Ha emesso la prima professione con i Salesiani il 31 maggio 1990 e la professione perpetua il 19 marzo 1997. È stato ordinato sacerdote il 18 dicembre 1998.

Dopo l’ordinazione sacerdotale ha ricoperto i seguenti incarichi: 1999-2004: Formatore dei Novizi; 2004-2005: Economo della Casa di Formazione a Venilale e Vicario parrocchiale; 2005-2007: Studi a Roma per la Licenza in Spiritualità presso la Pontificia Università Salesiana; 2007-2014: Maestro dei Novizi; 2009-2014: Direttore della Casa dei Salesiani e della Don Bosco Tecnnical High School a Fatumaca. Nel 2015 è stato scelto Provinciale dei Salesiani della sua provincia.

Il 30 gennaio 2016 il Santo Padre Francesco lo ha nominato Vescovo della diocesi di Díli (Timor Orientale).

L’11 settembre 2019 Il Santo Padre lo ha nominato primo Arcivescovo Metropolita di Díli.

 

10. S.E.R. Mons. Oscar Cantoni - Vescovo di Como (Italia).

È nato a Lenno, in provincia e diocesi di Como, il 1° settembre 1950. Dopo aver frequentato il Liceo Classico al Collegio Gallio di Como dei Padri Somaschi e conseguito la maturità, è entrato nel Seminario di Como per intraprendere i corsi di teologia. Oltre a collaborare con Riviste di spiritualità, nelle quali ha pubblicato articoli su argomenti vocazionali, egli ha pubblicato diversi libri per i giovani.

Il 28 giugno 1975 ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale a Como, sua diocesi di origine.

Durante il suo ministero sacerdotale ha svolto i seguenti incarichi e ministeri: dal 1995 al 1986 è stato Responsabile in Seminario dell’animazione vocazionale; Collaboratore nella parrocchia S. Maria Regina a Como; Cappellano delle Suore presso il Collegio S. Chiara a Muggiò; dal 1986 al 1999 è stato Direttore del Centro Diocesano Vocazioni e Insegnante di Religione nelle scuole secondarie di Como; dal 1990 al 2005 è stato Direttore Spirituale dei Teologi nel Seminario diocesano; Predicatore di Esercizi Spirituali ai Sacerdoti e Fondatore in diocesi dell’Ordo Virginum. L’11 luglio 2000 è stato nominato Prelato d’Onore di Sua Santità. Dal 2003 al 2005 è stato Vicario Episcopale per il Clero di Como.

Il 25 gennaio 2005 è stato eletto alla sede vescovile di Crema e il 5 marzo dello stesso anno ha ricevuto la consacrazione episcopale.

Il 4 ottobre 2016 il Santo Padre Francesco lo ha nominato Vescovo della diocesi di Como (Italia).

 

11. S.E.R. Mons. Anthony Poola - Arcivescovo di Hyderabad (India).

È nato il 15 novembre 1961 a Poluru, nella Diocesi di Kurnool. Dopo aver frequentato il Seminario Minore a Nuzvid, ha studiato presso il St. Peter’s Pontifical Seminary a Bangalore.
Ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale il 20 febbraio 1992 ed è stato incardinato nella Diocesi di Cuddapah.

Dopo l’ordinazione sacerdotale ha ricoperto i seguenti incarichi: 1992-1993: Vicario parrocchiale nella St. Mary’s Cathedral; 1993-1994: Vicario parrocchiale ad Amagampalli; 1994-2001: Parroco in diverse parrocchie: 1994-1995 a Tekurpet; 1995-2000 a Badvel; 2000-2001 a Veerapalli; 2001-2003: Studi per il conseguimento di un Master in Pastorale Sanitaria e corso in Teologia (Loyola University, Chicago) negli Stati Uniti; Servizio pastorale presso St. Genevieve Church, nell’Arcidiocesi di Chicago, USA.

Dal 2004 al 2008 è stato Direttore della Christian Foundation for Children and Aging.

Inoltre è stato Consultore Diocesano, Segretario per l’Educazione, Vice Amministratore delle Scuole della Diocesi di Cuddapah e Coordinatore dello Sponsorship Program.

L’8 febbraio 2008 è stato nominato Vescovo di Kurnool

Il 19 novembre 2020 il Santo Padre Francesco lo ha nominato Arcivescovo Metropolita di Hyderabad (India).

 

12. S.E.R. Mons. Paulo Cezar Costa - Arcivescovo Metropolita dell’Arcidiocesi di Brasília (Brasile).

È nato il 20 luglio 1967 a Valença, nell’omonima Diocesi. Ha compiuto gli studi di Filosofia nel Seminario Nossa Senhora do Amor Divino a Petrópolis e quelli di Teologia nell’Istituto Superiore di Teologia dell’Arcidiocesi Metropolitana di São Sebastião do Rio de Janeiro. Ha poi ottenuto la Licenza e il Dottorato in Teologia Dogmatica presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma (1996-2001).

Ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale il 5 dicembre 1992 ed è stato incardinato nella Diocesi di Valença.

Nel corso del suo ministero sacerdotale ha svolto i seguenti incarichi: Vicario Parrocchiale a Paraíba do Sul (1993); Parroco della Parrocchia São Sebastião dos Ferreiros a Vassouras (1994-1996), Parroco della Parrocchia Santa Rosa de Lima a Valença (2001-2006); Direttore e Professore del Dipartimento di Teologia della Pontificia Università Cattolica di Rio de Janeiro (2007-2010); Rettore del Seminario Interdiocesano Paulo VI e Direttore dell’Istituto di Filosofia e Teologia Paulo VI a Nova Iguaçu (2006-2010). Il 24 novembre 2010 è stato nominato Vescovo titolare di Esco ed Ausiliare dell’Arcidiocesi Metropolitana di São Sebastião do Rio de Janeiro. Ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 5 febbraio 2011. Il 22 giugno 2016 è stato trasferito come Vescovo di São Carlos. In seno alla Conferenza Episcopale Brasiliana è Membro del Consiglio Permanente e della Commissione Episcopale per la Cultura e per l’Educazione. Dal 2020 è Membro del Pontificio Consiglio per l’Unità dei Cristiani e della Pontificia Commissione per l’America Latina.

Il 21 ottobre 2020 il Santo Padre Francesco lo ha nominato Arcivescovo Metropolita dell’Arcidiocesi di Brasília (Brasile).

 

13. S.E.R. Mons. Richard Kuuia Baawobr M. Afr., - Vescovo di Wa (Ghana).

È nato il 21 giugno 1959 a Tom-Zendagangn, diocesi di Wa. Ha frequentato la scuola elementare del villaggio, ha continuato gli studi presso il St. Francis Xavier Minor Seminary e nella Nandom Secondary School. Entrato nel 1979 nel Seminario Maggiore diocesano St. Victor di Tamale, dopo gli studi filosofici, nel 1981 è passato alla Società dei Missionari d’Africa, dove ha continuato la preparazione al sacerdozio. Dal 1981 al 1982 è stato a Friburgo, in Svizzera, per il Noviziato. Successivamente, dal 1982 al 1987, ha completato gli studi teologici presso il Missionary Institute London (MIL).

Il 5 dicembre 1986 ha emesso i voti religiosi nel St. Edward’s College di Londra ed è stato ordinato presbitero il 18 luglio 1987.

Dopo l’ordinazione, ha svolto i seguenti uffici e ulteriori studi: 1987-1991: Vicario parrocchiale a Livulu, Arcidiocesi di Kinshasa, nella Repubblica Democratica del Congo; 1991-1996: Studente di Esegesi presso il Pontificio Istituto Biblico a Roma e di Spiritualità Ignaziana presso Le Chatelard a Lione, in Francia, dove ha ottenuto una Licenza in Sacra Scrittura e il Dottorato in Teologia Biblica; 1996-1999: Formatore dei Missionari d’Africa a Kahangala, in Tanzania; 1999-2004: Direttore della casa di formazione di Tolosa in Francia; 2004-2010: Primo Assistente Generale dei Missionari d’Africa.

Dal 2010 al 2016: Superiore Generale dei Missionari d’Africa (primo Africano a ricoprire questo incarico), Vice Gran Cancelliere del PISAI (Pontificio Istituto di Studi Arabo-Islamici).
È stato scelto dall’Unione dei Superiori Generali per partecipare all’Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sulla Famiglia, dal 4 al 25 ottobre 2015.

Il 17 febbraio 2016 il Santo Padre Francesco lo ha nominato Vescovo della diocesi di Wa (Ghana) ed il 4 luglio 2020 è stato nominato Membro e Consultore del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani.

 

14. S.E.R. Mons. William Seng Chye Goh - Arcivescovo di Singapore (Singapore).

È nato il 25 giugno 1957 a Singapore. Ha frequentato la Montfort Secondary School, dove ha conseguito il diploma di scuola superiore. Ha completato gli studi filosofici al Seminario maggiore di Penang (College General), Malaysia, e quelli teologici al Seminario maggiore di Singapore.
È stato ordinato sacerdote il 1° maggio 1985, per l’arcidiocesi di Singapore.

Ha svolto poi i seguenti incarichi: 1985-1990: Vicario parrocchiale di Holy Cross a Singapore; 1990-1992: Studi per la Licenza in Teologia presso l’Università Gregoriana a Roma; 1992-1993: Parroco di St. Anne, Singapore; 1992-2005: Professore e Formatore al Seminario maggiore di Singapore; dal 2005: Rettore del Seminario maggiore di Singapore.

Ha ricoperto i seguenti incarichi: Membro del Senato presbiterale, Membro del Collegio dei Consultori, Membro del Consiglio diocesano per la promozione vocazionale e Direttore spirituale del Centro cattolico di spiritualità dell’arcidiocesi.

Il 29 dicembre 2012 è stato nominato Arcivescovo Coadiutore di Singapore.

Il 20 maggio 2013 il Santo Padre Francesco lo ha nominato Arcivescovo di Singapore.

 

15. S.E.R. Mons. Adalberto Martínez Flores - Arcivescovo Metropolita di Asunción (Paraguay).

È nato ad Asunción del Paraguay l’8 luglio 1951. Ha frequentato la Facoltà di Economia dell’Universidad Nacional de Asunción e dell’University of Washington. (1970-1977). Ha poi compiuto gli studi filosofici e teologici presso la Pontificia Università Lateranense di Roma (1977-1981). È stato ordinato sacerdote il 24 agosto 1985. Ha svolto il ministero sacerdotale nella Diocesi di Saint Thomas, Isole Vergini (U.S.A.) dal 1985 al 1994. Si è incardinato ad Asunción nel 1994 ed è stato Parroco di Los Sagrados Corazones de Jesús y María dal 1994 al 1997.

Il 14 agosto 1997 è stato nominato Vescovo Ausiliare di Asunción ed ha ricevuto la consacrazione episcopale l’8 novembre successivo. Il 18 maggio 2000 è stato nominato primo Vescovo della nuova Diocesi di San Lorenzo. Il 19 febbraio 2007 è stato trasferito alla Diocesi di San Pedro e il 14 marzo 2012 è stato nominato Ordinario Militare del Paraguay. Il 23 giugno 2018 è stato trasferito a Villarrica del Espíritu Santo e nominato Amministratore Apostolico dell’Ordinariato Militare del Paraguay. A novembre 2018 è stato eletto Presidente della Conferenza Episcopale del Paraguay e rieletto a novembre 2021 per un altro triennio.

Il 17 febbraio 2022 il Santo Padre Francesco lo ha nominato Arcivescovo Metropolita dell’Arcidiocesi di Asunción.

 

16. S.E.R. Mons. Giorgio Marengo, I.M.C., – Prefetto Apostolico di Ulaanbaatar (Mongolia).

È nato il 7 giugno 1974 a Cuneo, in Italia. Dal 1993 al 1995 ha studiato Filosofia presso la Facoltà teologica dell’Italia Settentrionale e dal 1995 al 1998 Teologia nella Pontificia Università Gregoriana (Roma). Dal 2000 al 2006 ha compiuto ulteriori studi presso la Pontificia Università Urbaniana, conseguendo la Licenza e il Dottorato in Missionologia. Ha emesso la Professione Perpetua il 24 giugno 2000 come membro dell’I.M.C. ed è stato ordinato sacerdote il 26 maggio 2001.

Dopo l’Ordinazione sacerdotale ha ricoperto i seguenti incarichi: Ministero pastorale in Mongolia ad Arvaiheer (2000-2003); dal 2003: Assegnato alla Missione in Mongolia (il primo missionario dell’I.M.C. in Mongolia); dal 2016: Consigliere Regionale Asia, Superiore per la Mongolia e Parroco di Maria Madre della Misericordia ad Arvaiheer.

Il 2 aprile 2020 il Santo Padre Francesco lo ha nominato Prefetto Apostolico di Ulaanbaatar (Mongolia), con carattere vescovile assegnandogli la sede titolare di Castra severiana.

 

17. S.E.R. Mons. Jorge Enrique Jiménez Carvajal - Arcivescovo Emerito di Cartagena (Colombia).

È nato a Bucaramanga il 29 marzo 1942. Ha fatto gli studi sacerdotali di Filosofia nella Pontificia Università Javeriana di Bogotá e quelli teologici nel Seminario Maggiore della Congregazione di Gesù e Maria a Bogotá. Il 17 maggio 1964 ha professato solennemente i voti nella sua Congregazione ed è stato poi ordinato sacerdote a Bucamaranga il 17 giugno 1967.

Ha ottenuto la Licenza in Filosofia presso la Pontificia Università Javeriana di Bogotá. Ha iniziato il suo ministero come Professore del Seminario Maggiore di Santa Rosa de Osos, è stato formatore del Seminario Eudista di Valmaría a Bogotá, responsabile della sezione caritativa della Comunità Eudista di "El minuto de Dios" a Bogotá, direttore degli studi dell’Istituto Teologico-Pastorale del CELAM a Medellín, Superiore Provinciale della sua Congregazione in Colombia e, dal 1989 al 1991, Segretario della Confederazione Latino-americana dei Religiosi.

Il 9 novembre 1992 è stato nominato Vescovo di Zipaquirá ed ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 12 dicembre successivo. Dal 1995 al 1999 è stato Segretario Generale del CELAM e dal 1999 al 2003 è stato suo Presidente. S.E. Mons. Jorge Enrique Jiménez Carvajal è stato membro del Pontificio Consiglio per la Pastorale della Salute e della Pontificia Commissione per l’America Latina.

Il 6 febbraio 2004 è stato nominato Arcivescovo Coadiutore di Cartagena.

Il 24 ottobre 2005 è stato nominato Arcivescovo di Cartagena fino al 25 marzo 2021.

 

18. S.E.R. Mons. Lucas Van Looy, S.D.B., - Arcivescovo Emerito di Gent (Belgio).

È nato il 28 settembre 1941 a Tielen, nella diocesi di Antwerpen. Dopo gli studi secondari presso i padri Gesuiti a Turnhout, e poi al collegio Don Bosco di Hechtel, nel 1961 è entrato nella Congregazione dei Salesiani di Don Bosco dove ha fatto il noviziato. Dal 1962 al 1964 ha compiuto gli studi di filosofia nello scolasticato dei Salesiani a Groot-Bijgaarden (Belgio). È partito quindi per la Corea per un tirocinio come giovane salesiano. Al rientro in Belgio ha seguito gli studi di teologia presso l’Università Cattolica di Lovanio (1967-1970), ottenendo la Licenza in Missiologia. Ha emesso la professione perpetua il 6 marzo 1968 ed è stato ordinato sacerdote a Oud-Heverlee (Belgio) il 12 settembre 1970.

Dopo l’ordinazione sacerdotale è partito come missionario in Corea dove ha esercitato i compiti di educatore (1972-1974), cappellano degli studenti cattolici (1974-1978) e provinciale (1978-1984). Dal 1984 al 1996 è stato Membro del Consiglio Generale dei Salesiani di Don Bosco come responsabile delle missioni (1984-1990) e responsabile per la Pastorale Giovanile Salesiana (1990-1996). Dal 1996 ad oggi è stato Vicario generale del Rettore Maggiore dei Salesiani e nello stesso tempo "responsabile per la Famiglia Salesiana".

Il 19 dicembre 2003 è stato nominato Vescovo di Gent (Belgio) fino al 27 novembre 2019

Parla il neerlandese, il francese, il tedesco, l’inglese, l’italiano, lo spagnolo, il portoghese e il coreano.

 

19. S.E.R. Mons. Arrigo Miglio - Arcivescovo Emerito di Cagliari (Italia).

È nato a San Giorgio Canavese (TO) il 18 luglio 1942. Dopo gli studi nel Seminario di Ivrea e l’anno propedeutico nel Seminario di Torino, ha frequentato la Pontificia Università Gregoriana ed il Pontificio Istituto Biblico in Roma, conseguendo la Licenza in Teologia e la Licenza in Sacra Scrittura.
È stato ordinato presbitero il 23 settembre 1967.

Dapprima vicario parrocchiale, poi parroco in Ivrea, ha diretto la "Casa dell’Ospitalità" nel medesimo centro, e quella alpina "Gino Pistoni" a Gressoney - St. Jean.
Nel 1980 ha ricoperto l’incarico di Vicario per la pastorale e dal 1981 al 1992 quello di Vicario Generale di Ivrea, durante l’Episcopato di S.E. Mons. Luigi Bettazzi. È stato inoltre docente di Sacra Scrittura presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, Vice assistente nazionale degli Scout e Assistente Generale dell’AGESCI, Assistente Ecclesiastico dell’Istituto secolare delle Missionarie dell’Amore Infinito.

Eletto alla sede vescovile di Iglesias il 25 marzo 1992, ha ricevuto la consacrazione episcopale il 25 aprile dello stesso anno.

Il 20 febbraio 1999 è stato trasferito alla sede vescovile di Ivrea. Periodo in cui è stato Segretario della Conferenza Episcopale Piemontese e Presidente del Comitato scientifico e organizzatore delle Settimane Sociali dei Cattolici Italiani.

Il 25 febbraio 2012 il Santo Padre Francesco lo ha nominato Arcivescovo Metropolita di Cagliari fino al 16 novembre 2019.

 

20. Rev.do Padre Gianfranco Ghirlanda, S.I., – già Rettore della Pontificia Università Gregoriana.

È nato a Roma il 5 luglio 1942. Ha conseguito un dottorato in giurisprudenza all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” nel 1966. Nello stesso anno è entrato nella Compagnia di Gesù e ha compiuto gli studi di Teologia preso la Pontificia Università Gregoriana. È stato ordinato sacerdote nel 1973. Successivamente ha ottenuto la laurea e il dottorato in Diritto Canonico presso la stessa Università.

Dal 1975 ha insegnato Diritto Canonico all’Istituto di Studi Religiosi, alla Facoltà di Teologia e alla Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università Gregoriana dove diventerà poi professore ordinario; dal 1995 al 2004 Decano della Facoltà di Diritto Canonico e dal 2004 al 2010 sarà Rettore della Pontificia Università Gregoriana.

Il Rev.do P. Ghirlanda ha servito la Santa Sede come consultore di varie Congregazioni e Consigli: la Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica; la Congregazione per il Clero; il Pontificio consiglio per l’interpretazione dei testi legislativi; il Pontificio consiglio per i laici; la Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli; la Congregazione dei Vescovi; la Congregazione per la Dottrina della Fede; Membro del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita; Prelato e avvocato presso il Supremo tribunale della Segnatura Apostolica; Giudice della Corte d’appello dello Stato della Città del Vaticano. Ha collaborato anche alla stesura di alcune Costituzioni Apostoliche.

Ha pubblicato diversi libri e oltre 110 articoli specializzati principalmente in Diritto Canonico.

Ha ricevuto il dottorato honoris causa presso la Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università di Salamanca.

 

21. Rev.do Mons. Fortunato Frezza – Canonico di S. Pietro –.

È nato a Roma il 6 febbraio 1942. Nel 1966 dopo gli studi nel Seminario minore di Bagnoregio e nel Seminario Maggiore di Viterbo è stato ordinato Sacerdote.

Nel 1967 ha conseguito la licenza in Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e nel 1977 ha ottenuto la laurea in Sacra Scrittura presso il Pontificio Istituto Biblico di Roma con una tesi filologica sul libro del profeta Michea.

Durante il suo ministero sacerdotale ha svolto i seguenti incarichi e ministeri: dal 1971 al 1984 è stato Parroco di Spicciano e contemporaneamente docente di Sacra Scrittura in vari istituti teologici: Pontificia Università Gregoriana (come Assistente), Seminario Regionale La Quercia Viterbo, diversi Istituti di scienze religiose (Albano, Civita Castellana, Viterbo), Studentato teologico internazionale dei Giuseppini del Murialdo a Viterbo e dei Salesiani in Terrasanta.

Nel 1983 è stato assunto nella Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi e dal 1997 al 2014 ne è stato il Sotto-Segretario.

Nel 1999 è stato nominato Prelato d’Onore di Sua Santità.

Nel 2013 è stato nominato canonico della Basilica Papale di San Pietro in Vaticano e nel 2022 è divenuto Camerlengo del Capitolo di San Pietro in Vaticano.

Ha ricoperto anche l’incarico di Assistente Spirituale del Personale nella Direzione di Sanità e Igiene in Vaticano; l’assistenza spirituale a diversi monasteri di monache; cappellano della squadra di calcio A.S. Roma.

Le sue pubblicazioni bibliografiche contano al momento 123 titoli in particolare nel campo biblico.

[00844-IT.01]

[B0408-XX.01]

 

 
Morte e Trasfigurazione
 ProgramsPodcast
 
Vatican's Prefect of the Dicastery for the Clergy, Cardinal-elect Lazarus You Heung-sikVatican's Prefect of the Dicastery for the Clergy, Cardinal-elect Lazarus You Heung-sik 

A dialogue with future Cardinal Lazarus You Heung-sik

In a wide-ranging interview with Vatican News, the Prefect of the Dicastery for the Clergy, Cardinal-elect Lazarus You Heung-sik, praises the heroism of many priests worldwide, and notes that evils and abuse can be combatted with mature, holy priests who offer credible witness.
 

By Deborah Castellano Lubov

There are many heroic priests all over the world, says future Cardinal Lazarus You Heung-sik, Prefect of the Dicastery for the Clergy.

In a wide-ranging interview with Vatican News at his Dicastery on the occasion of his appointment as Cardinal, the Prefect observes: "There are many beautiful priestly stories to tell, not just the ugly and unpleasant ones, which unfortunately are not lacking."

During the broad conversation, he speaks candidly about the priesthood, vocations, formation in seminaries, and the Church in Asia.

For the future Korean Cardinal, clericalism in the Church is fought with priests who are "fathers" and also "sons and brothers" of their communities. If the Church trains priests who are humanly, spiritually and intellectually mature, he says, "then we will finally hear less about abuse and other well-known evils."

Calling the priesthood a gift from God, the South Korean Vatican Prefect, smiling, urges priests to be joyful, and to transmit this, and similarly says “the whole People of God must prayerfully invoke the gift of new priests.”

Q: Cardinal-elect Lazarus, what were you doing when you learned that the Pope had named you a Cardinal? What was your reaction?

I was in Zagreb for a pastoral engagement and that Sunday I was in the company of a friend, visiting a Marian shrine, when at some point my cell phone rang. Since that shrine is at very high altitude, the reception was not the best. On the phone was a friend saying, "The Pope has appointed you...." "Who has he appointed?" I replied.

Basically, he was the one who told me that my name was on the list of those new Cardinals. I remember it was about 20 minutes after the recitation of the Regina Caeli at St. Peter's. So, I turned off my phone, we prayed before the Blessed Sacrament, we prayed the Holy Rosary, and I asked Our Lady for her help in responding well to this new call to serve the Church, the Pope and priests.

Then I turned the phone back on and I was bombarded with phone calls and messages and I said to myself, I am not worthy, but if the Holy Father has appointed me, then being a Cardinal will mean for me to love the Church even more, to serve the Pope better, to be an instrument of God's grace for all the priests, deacons and seminarians in the world.

New Cardinals
New Cardinals

Q: Cardinals are the Pope's closest advisers. How do you think you will live out this role?

I have never thought of advising the Holy Father. Instead, I have always found communion with the Pope very beautiful. For my part, instead of advising, I rather try to listen to the Holy Father in order to understand well what he expects from my service, starting with some fundamental questions: What priests does the Church need today? How do we choose them? How do we form them? I see in this regard a very clear answer, ever since, at the beginning of the Pontificate, the Pope gave us the Apostolic Exhortation Evangelii gaudium.

The important thing is to live the Word of God. We generally say that those who live the Word are Christians, and those who do not live it cannot call themselves Christians. [What is important is] to live the Word together as the Holy Father advocates in the Encyclical Fratelli tutti, that is, to be brothers and sisters in an evangelical atmosphere of mutual love.

Today we read in the Apostolic Constitution Praedicate Evangelium that evangelization is done first of all through witness: the witness of charity, of brotherly love. Priests therefore should be the first to put into practice the spirit of Praedicate Evangelium, living, with the communities entrusted to them, the reality of a synodal Church.

Cardinal-elect You Heung-sik on his cardinalate

Q: The Curia reform described in Praedicate Evangelium has been in effect precisely since Sunday, June 5, the Solemnity of Pentecost. What effect does it have on your daily reality?

Pope Francis, as soon as he was elected, established the "Council of Cardinals," convening them periodically, the last meeting I think was the 41st. But the work of that Council concerned in some way the whole Church, with a view precisely to the new Apostolic Constitution Praedicate Evangelium, which is precisely not the work of anyone alone. Many in fact have studied, prayed, dialogued, trying to find the "way" for the Church in our time.

Personally, I feel that my task is to live well the spirit of Praedicate Evangelium, so that the Church becomes, thanks to everyone's commitment, more and more what God wants, and also appears more and more credible in the eyes of the world. And a synodal Church is the testimony of Her most beautiful face.

Q: You are Prefect of the Dicastery for the Clergy, which deals with priests and deacons. Pope Francis often condemns clericalism. In your opinion, what are specifically the behaviors and habits that the Pope wants to combat? And how can they be combated?

The priest presides over the community, celebrates for it and with it, the Most Holy Eucharist; he is the father and leader of the community. Jesus also instituted the priesthood for service to the community; therefore, without community, there can be no ministerial priesthood. But the priest is also a child of the community, a companion of the community, in the sense that he walks together with it, eating the same Bread.

So, when the role of the priest-father is absolutized, that is where clericalism can come from. When, on the other hand, a good priest is, yes, a father, but he also feels in his heart that he is a son and a brother, then he will love the community with his whole self, devote himself to it full-time, and not waste time chasing personal aspirations and ambitions. The important thing is to live this Trinitarian life together with the community.

Q: Are you concerned about the decline in vocations to the priesthood in many parts of the world?

Yes, I am very concerned about it. In almost every country, vocations are declining. Yet many young people want to imitate the good examples, which are not lacking.

It is therefore a matter of offering them good examples, that is, credible testimonies, of those who live the Gospel integrally and thus know how to show that God is love and that being with Him represents our only good, the only true happiness of the human heart.

Mass
Mass

Q: From this point of view, how can the formative experience of the seminary help?

The seminary is not a factory where priests are produced, but rather a place where Jesus' disciples live and there slowly become apostles of Him.

Therefore, in the seminary, one must first of all live the Word, both on a personal level and in community life. Indeed, it is important that we live community life well even in seminaries with small numbers. If celibacy also means renouncing a human family in order to form a larger one, however, this awareness must be born and developed in the hearts of candidates for the priesthood already in the early years of formation.

Q: You come from South Korea. On your continent, Asia, many Churches are witnessing a blossoming of vocations to the priesthood. What do you think they could teach those where the vocation crisis is being felt most?

Korea's Christian history is a history of martyrs, and many of them received the faith as a gift through the witness of lay believers. Then, in more recent times, it is true that vocations to the priesthood have increased, but they are currently declining there as well, although the Church remains very committed to promoting and accompanying vocations to the priesthood and consecrated life, both male and female.

I personally see vocations in Korea as a gift that God has given us and continues to give us through our martyrs. Therefore, we have to go back to the example of the martyrs, and this I think can also apply to other countries.

Q: In your capacity as Prefect of the Dicastery for the Clergy, what challenges do you see as most urgent today for priests and their ministry? And how can they be addressed?

The priesthood is a great gift from God. Often the media bombard listeners with news about priests that is not always good.... Yet I see that there are so many heroic, good priests: parish priests, missionaries serving God's people, especially those marginalized by society.

Then it is important and proper to encourage priests, so that they may be joyful: never with a long face but with a smile on their lips, capable of expressing even in their faces the beauty of the gift received. There are many beautiful priestly stories to tell, not only the ugly and unpleasant ones, which unfortunately are not lacking.

Priests in Tanzania
Priests in Tanzania

Q: Pope Francis has made many efforts for the Church to regain and deserve her reputation as a credible and trustworthy institution, committed to safeguarding and protecting minors from abuse. How does your Dicastery partake in and take into account these efforts?

I feel enormous pain in hearing about acts committed by priests against minors, such as pedophilia and abuse in general. I believe that if we succeed in forming priests who are humanly, spiritually and intellectually mature, they will not use sexuality for pure pleasure; they will not abuse minors. On the contrary, they will respect and help them, as indeed the vast majority of priests have done and do.

So, the question is [how] to form solid and mature priests, and then - I am sure - we will finally hear less about abuse and other well-known evils.

Q: Let’s go back to the boom in vocations to the priesthood that the Churches in Asia and Africa are witnessing….

Each continent experiences its own situation, but it is impossible to think of a Church without priests.

Therefore, the whole People of God must prayerfully invoke the gift of new priests. This is my hope. And I am sure that the Lord will soon give us this grace and show us the way. <2022/06/25. From Vatican News>

입력 : 2022.05.30 오전 11:50:45
Copyright ⓒ 변기영 몬시뇰 사랑방 Servant Hall of Msgr. Byon 무단전재 및 재배포 금지
TOP